Un Cuore per l’Autismo

L'associazione "UN CUORE PER L'AUTISMO - ONLUS" è stata pensata e realizzata da un gruppo di genitori di bambini autistici, in terapia presso il Centro per l'Autismo dell'IRCCS E. Medea, associazione La Nostra Famiglia, di Bosisio Parini. Una volta terminato il percorso riabilitativo cognitivo comportamentale, sovente le famiglie si sentono abbandonate e si ritrovano isolate, prostrate davanti alla disabilità del proprio figlio. Da qui l'esigenza di dar vita ad un soggetto che possa fungere da tramite tra le famiglie stesse tra di loro ma anche tra le famiglie e LNF, circa la strutturazione e la prosecuzione dei percorsi terapeutici, nonchè essere d'aiuto alle famiglie nella ricerca di figure professionali che possano portare avanti il lavoro terapeutico sulla stessa linea di quanto impostato nel percorso di riabilitazione da parte del Centro per l'Autismo di Bosisio Parini. Lo scopo dell'associazione è di migliorare la qualità della vita di soggetti colpiti da autismo e/o altre gravi patologie neuropsichiatriche ad esso correlate, e dei loro familiari, prestando assistenza sociale e socio-sanitaria, oltre che nello svolgimento di attività nei settori dell'istruzione e della formazione, supporto morale e psicologico alle famiglie e coordinamento delle stesse.

Per il raggiungimento di questi obiettivi l'associazione si propone di:

  1. Aprire dei centri ascolto a disposizione delle famiglie, il primo dei quali verrà istituito nella sede sociale sita al 7º padiglione dell'istituto E. Medea di Bosisio Parini.
  2. Organizzare corsi per genitori-familiari, corsi per insegnanti-educatori e corsi per terapisti, in modo da formare correttamente il maggior numero di persone possibili che si approcciano con i soggetti affetti dalle predette patologie e alle loro difficoltà.
  3. Promuovere nelle sedi istituzionali opportune (Ministero della Salute, Regione Lombardia e ASL), in collaborazione con LNF, i protocolli di terapia cognitivo comportamentale.
  4. Sensibilizzare gli istituti scolastici, promuovere l'integrazione dei bambini assistiti e la formazione degli insegnanti, in particolare quelli di sostegno, sulle tecniche cognitivo comportamentali.